Gelmini, PdL: Boni, stop a pretesti per attacchi alla Lega

Milano, 12 mar. – «Speriamo che il “caso Boni” non diventi occasione per sparare a zero contro la Lega e per generalizzare».

«Non sia una campagna mediatica contro la Lega Nord . Si è cercato di costruire un “sistema-Lega” che è profondamente sbagliato perché conosciamo la serietà della Lega e dei suoi amministratori».

«Da parte nostra c’è la disponibilità a riunire l’area dei moderati e ad allargare il campo anche alle liste civiche. Faremo liste competitive, anche se avremmo preferito accordarci con la Lega per riunificare da subito i moderati».

«Leggiamo di un Pdl allo sbando, ma siamo pronti alla sfida di restituire nuova fiducia da parte dei cittadini al partito» in un periodo in cui proprio le formazioni politiche stanno vivendo «un periodo complicato, con un’ ampia area del non voto che si attesta al 45%».

Anche perché, dopo la stagione dei congressi e delle primarie, «tutto si può dire di noi salvo che siamo ancora un partito di plastica, anzi ci stiamo radicando sul territorio».

Dal discorso tenuto a margine dei lavori del “Tavolo Milano” del PdL