Roma, 10 ott. – La decisione spetterà al segretario e al presidente. Dico solo che bisognerà essere molto rigorosi. È Mariastella Gelmini, dai microfoni di TgCom24, a parlare così dell’opportunità o meno di ricandidare gli indagati.

Se avvertiamo il peso della catastrofe? Sì e chi fa politica onestamente soffre il doppio perché il danno più grave è che non ci sia più distinzione tra chi fa politica. Questo è un problema in più nel problema della crisi.

Il centrodestra è chiamato a un profondo rinnovamento. Devono essere riprese decisioni importanti. Bisogna prestare molta attenzione alla formazione della classe dirigente.