Roma, 10 lug. – L’esito positivo, tutt’altro che scontato, dell’Eurogruppo di questa notte non rappresenta soltanto un’affermazione parziale di una prospettiva cui l’Italia ed il Presidente Monti hanno concorso da protagonisti. È anche il segno di una credibilità italiana confermata, cui hanno concorso governo, parlamento e soprattutto cittadini.

Ed è un passaggio importante in direzione di una solidarietà europea troppo spesso ridotta a solo esercizio retorico. Per noi l’ obiettivo ora è: “Meno debito, meno tasse” e allora sì potremo volere “più Italia in Europa”.