Gelmini, PdL: crisi, ormai Paese è in ginocchio

Roma, 22 gen. – Ha ragione il Presidente Sangalli, in nome di una comune responsabilità repubblicana, a richiamare l’esigenza di integrare – insieme in Italia ed in Europa – le ragioni del rigore con le ragioni della crescita, dell’equità e della coesione sociale.Le centomila imprese in meno, rispetto al 2011, la crescita ormai insostenibile della pressione fiscale, destinata a salire nel 2013 a quota 56,1%, il calo dei consumi, giunto ai livelli di 15 anni fa, testimoniamo di un Paese in ginocchio, stremato da una cura da cavallo che non ha conosciuto e non conosce ancora una politica per la ripresa e per la crescita. Meno tasse per più impresa, meno tasse per una ripresa che incentivi l’occupazione di giovani e donne.

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social