Roma, 6 apr. – “L’ analisi del collega Franceschini e’ onesta e scevra da ideologismi. Essa parte dall’ esito elettorale e cioe’ dall’ esistenza di 3 blocchi di circa 30% l’ uno. Solo con il dialogo e lontani da una faziosita’ che ogni tanto arma qualche nostalgico Pd, e’ possibile superare la difficile fase di stallo economico che stiamo attraversando.Trasparenza, credibilita’, concretezza e responsabilita’: su questi 4 pilastri puo’ fondarsi il governo di larghe intese Pdl-Pd-Sc che sappia dare risposte e soluzioni alla crisi. Ci auguriamo che tutta la classe dirigente del Pd prenda atto di questa situazione inedita e sappia buttare il cuore oltre l’ ostacolo, abbandonando i vecchi schemi dell’ antiberlusconismo per abbracciare la strada del dialogo e delle riforme. Se nel Pd si fa largo una discussione propositiva e’ un bene per tutti”.