Roma, 22 mag. 2013: “Oggi il Pdl ha incassato un altro importantissimo risultato con l’ approvazione all’ unanimità da parte della Commissione Finanze della Camera di una risoluzione che impegna il governo a limitare e correggere i poteri di riscossione di Equitalia. E’ questa una delle battaglie che stanno più a cuore al mio partito e che porteremo fino in fondo come promesso ai cittadini e alle imprese vessati da un sistema iniquo e poco rispettoso degli stessi diritti.
Le disposizioni che regolano le funzioni di Equitalia devono essere riviste, e ciò deve essere fatto rapidamente soprattutto perché ci troviamo in una fase di difficilissima crisi economica. Nella risoluzione infatti si sollecita con ragione all’ esecutivo l’ introduzione di criteri e principi più equi ed elementi di maggiore flessibilità nelle procedure di riscossione, come la previsione di più rate per il debitore o l’ esclusione di espropriazione e ipoteca sulla prima casa se è unico bene patrimoniale, e tenendo conto di adeguate soglie e delle caratteristiche soggettive del debitore”. (ANSA).