Gelmini, PdL: Fini, da istituzioni no propaganda

Roma, 25 lug. – Penso sia legittimo cambiare idea. Meno corretto è invece attaccare gli altri per giustificare il proprio cambiamento. La proposta di riforma avanzata dal PdL che contiene l’elezione diretta del presidente della Repubblica è valida e ha in sé molti elementi di innovazione. Chiamare queste riforme propaganda significa fare propaganda. Una prassi da cui sarebbe bene le istituzioni si astenessero.

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social