Gelmini, Pdl: Giustizia. Da UE invito a diventare paese normale

Roma, 25 set. 2013: “Un principio, quale quello della responsabilità civile dei magistrati, che dovrebbe costituire la regola e la prassi di un Paese normale, in Italia non lo è. La Commissione UE ha aperto una procedura d’infrazione nei confronti del nostro Paese per non aver recepito le direttive che imponevano di prevedere, a carico dei giudici, la responsabilità civile per i magistrati. Oggi chi pagherà quella multa? È sempre stata una delle battaglie di Berlusconi e del Centro Destra quella di prevedere delle sanzioni amministrative a carico di chi sbaglia compromettendo l’immagine e la serenità di un cittadino. Una norma scontata e presente in tutti i settori eccetto che per quello della magistratura. La decisione della Commissione UE è la risposta a quanti ci accusavano e ci accusano di oscurantismo e di voler stravolgere i poteri dello stato e ricordare loro che prima o poi la giustizia compie il suo corso. Ora avanti con la Riforma, indispensabile, della Giustizia” (Agenparl).

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social