Gelmini, Pdl: Governo. Su case e tasse basta annunci e rinvii

Roma, 23 giu. 2013: “Siamo preoccupati. Gli annunci, i rinvii, il dire che ‘si farà’ non bastano più. E’ arrivato il momento dei fatti, delle decisioni. Non possiamo più aspettare”. Così la vicepresidente dei deputati del Pdl, Mariastella Gelmini, in un colloquio con il Corriere della Sera.
“Su casa, fisco, occupazione giovanile è l’ ora dei provvedimenti certi e immediati. Imu e Iva non sono nostre bandierine da sventolare, sono il segnale concreto che non si tolgono soldi dalle tasche dei cittadini ma semmai si dà qualcosa a famiglie stremate dalla crisi, e su questi temi non si può più temporeggiare. Il governo non può parlare con la voce di Zanonato e di Saccomanni su questi temi dicendo che è difficile trovare le coperture. Cercare le coperture quando il denaro a disposizione è scarso, fa parte della fatica del governare. La nostra lealtà al governo non può essere scambiata come acquiescenza. E’ ora di cambiare rotta, altrimenti è chiaro che il rischio della crisi o di un drammatico indebolimento del governo e della sua irrilevanza è nei fatti”.
Nel colloquio, Gelmini interviene anche sull’ ineleggibilità
di Berlusconi: “Se fosse dichiarato ineleggibile è ovvio che non potremmo continuare a governare con il Pd”.

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social