Roma, 4 lug. – Guardiamo con attenzione alla nuova fase che la Lega attraversa e ne seguiamo con interesse il dibattito interno che, come giusto, ricomincia dal Nord.

Un’ attenzione ed un interesse, i nostri, che si nutrono dell’esperienza comune e di una leale e fruttuosa collaborazione – tra Pdl e Lega – alla guida delle tre più importanti regioni del Nord. Per questo motivo la partita che abbiamo giocato insieme non può oggi conoscere distinzioni e accelerazioni che rischierebbero di creare un effetto domino nelle tre Regioni.

L’unica accelerazione consentita é quella verso un rafforzamento del buongoverno, un contributo alla ripresa della locomotiva del Nord e una sempre più marcata sensibilità ad ascoltare i cittadini.