Gelmini, Pdl: Kazakistan. No a forzature per fare cadere governo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Roma, 16 lug. 2013: – ”Sin dall’inizio, nella vicenda Ablyazov, è emerso che il responsabile del Viminale Alfano non sapeva nulla di quanto accaduto, non era stato avvisato e anche il ministro degli Esteri Bonino ne è venuta a conoscenza a cose fatte. Coloro che hanno agito, dunque, si dovranno prendere la responsabilità dell’espulsione della moglie del dissidente Kazako e della figlia. La relazione del capo della polizia Pansa, già sul tavolo di Angelino Alfano, spiegherà nei dettagli tutti i passaggi della storia. E’ totalmente strumentale, una forzatura del quotidiano Repubblica e di una parte della sinistra, quindi, chiedere le dimissioni del ministro dell’Interno. Ovviamente l’obiettivo di tale operazione è chiaro: mandare a casa il governo Letta-Alfano per partire alla conquista di palazzo Chigi”. (Asca)

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

0 commenti

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social