Gelmini, PdL: MPS è controllata dal PD, non si scappa

Roma, 25 gen. – Sono due gli interrogativi che Mps evoca: il primo riguarda a chi vada imputata la responsabilità di aver nascosto le perdite fatte con i titoli derivati; il secondo se i bond che il Tesoro dovrebbe erogare siano da ritenersi aiuti di Stato. Quel che invece è certo è che Mps sta sotto il controllo del Comune e della Provincia di Siena e che entrambi sotto la stretta tutela di un partito che ha cambiato nome ma non la proprietà. Di qui non si scappa.

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social