Roma, 16 mag. 2013 – “La rimonta di Berlusconi non si è basata sulle intercettazioni, ma su temi quali la riforma dei poteri di Equitalia, la riforma del fisco, l’ abbassamento del cuneo fiscale, la tassazione sulla casa. Dire che Berlusconi non parla di economia e pensa ai fatti propri e’ la rappresentazione della sinistra”. Lo ha detto Mariastella Gelmini (Pdl) intervenendo ad Agorà su Rai Tre.
“Continuiamo a pensare che il punto centrale sia l’ economia poi non credo debba stupire se il capo gruppo in Commissione Giustizia del Pdl abbia presentato una serie di progetti di legge tra cui la riforma delle intercettazioni, contenuta nel programma del nostro partito ma anche nel documento dei saggi di Napolitano. L’ anomalia giustizia  è sotto gli occhi di tutti altrimenti non si spiegherebbe perché nonostante i processi in corso, gli italiani continuino a votare Berlusconi. Se non fosse chiaro a tutti quello che sta succedendo alla Procura di Milano non lo voterebbero piu'”. (Com/Vid/ Dire)