Roma, 6 giu. – L’operazione verità alla quale ci invita il Presidente Schifani è quindi certamente utile per portare a compimento quel cambiamento che con Berlusconi e Alfano abbiamo saputo avviare.

La complessità della crisi, l’alternarsi di speranze e preoccupazioni attorno ad un quadro sempre più difficile dell’economia, la necessità di misure incisive e di tagli alle radici del nostro welfare hanno reso difficile la navigazione politica e reso molti di noi sinceramente sensibili alla prospettiva di mantenere un legame con il nostro elettorato e con i cittadini, sollecitando la politica ad un cambio di passo e ad una accelerazione cui forse non eravamo preparati.

Tutto questo ha generato anche comportamenti contradditori che vanno compresi, analizzati e portati a sintesi.