Inutile fare giri di parole, l’abolizione della prescrizione è un clamoroso autogol del governo. Tutti noi pensiamo che si debbano assicurare i colpevoli alla giustizia, ma questo non significa condannare gli italiani a un ergastolo processuale.
Bisogna semplificare le procedure, ridurre i tempi della giustizia ed eliminare tutte quelle lungaggini che ammazzano le imprese, non obbligare i cittadini al fine processo mai.
Forza Italia è in prima linea contro questo populismo penale di Conte, Bonafede e compagni. Siamo e saremo la “sentinella” del garantismo e dello Stato di diritto.

Oggi a Roma ne abbiamo parlato con Anna Maria Bernini, Enrico Costa, Francesco Paolo Sisto, Carlo Nordio, Giandomenico Caiazza, Edoardo Bianchi, Marcella Panucci, Niccoló Ghedini e tutti i componenti azzurri della Consulta Giustizia.