Vestiti da sera che sembrano di seta ma sono fatti con un tessuto ricavato dal riciclo delle bottiglie di plastica sono esposti a Torino in una piccola mostra di “prototipi” realizzati da Paul Langner.

Lo stilista, che veste Pippa Middleton, ha creato uno di questi abiti anche per Livia Giuggioli, moglie di Colin Firth, che l’ha indossato sul red carpet degli Oscar 2012. Il filo derivante dalle bottiglie di plastica viene prodotto a Saluzzo, nel cuneese, in uno stabilimento Miroglio.

La tecnologia che via sta a monte è opera di un’altra azienda cuneese, la Dentis di Sant’Albano Stura, che attraverso un processo meccanico trasforma le bottiglie pressate in un polimero idoneo per la filatura.

Al momento tutto il processo è poco oltre la fase sperimentale, ma gli interessati hanno già avuto contatti con il gruppo spagnolo Zara per avviare la produzione in serie. Recycle for fashion, ospitata in una sala del rettorato dell’Università di Torino, è una delle iniziative di Smart Actions, maratona di 11 giorni dedicata alla sostenibilità ambientale che si chiude domani nel capoluogo piemontese.

Il format, un insieme di conferenze scientifiche e intrattenimenti serali rigorosamente green, viene sperimentato a Torino per
essere poi esportato nelle principali capitali europee. La manifestazione è organizzata da Ecosystems, onlus presieduta da Walter Comello che senza contributi pubblici ma con il patrocinio di realtà che spaziano dal ministero dell’Ambiente all’Unesco ha portato a Torino 300 protagonisti del mondo della scienza, delle istituzioni e dello spettacolo.

Obiettivo e filo conduttore dell’iniziativa, spiega Comello, il tentativo di provocare “un risveglio collettivo mirato verso stili di vita e di produzione sostenibili per l’ ambiente”. Gli stessi, assicura, che permetteranno alle imprese di occupare spazi di mercato nuovi e ritornare così a crescere.

Fonte: Ansa