In Piemonte al via l’intesa contro il bullismo

Sono sempre più numerose le iniziative che vanno via via diffondendosi sull’intero territorio nazionale nel tentativo di porre un freno a bullismo e cyberbullismo. Anche in Piemonte la Garante regionale per l’infanzia e per l’adolescenza e l’Ufficio scolastico regionale del Piemonte hanno infatti deciso di fare squadra firmando un protocollo d’intesa allo scopo di promuovere fattivamente il riconoscimento dei minori come soggetti titolari di diritti e i relativi mezzi di tutela.

Con il documento si è sancito l’impegno a promuovere nelle scuole progetti e strategie educative che vadano nella direzione di favorire la comunicazione e il confronto tra pari, la mediazione dei conflitti in ambito scolastico e, soprattutto, le iniziative a contrasto della conflittualità genitoriale e dei fenomeni del bullismo e cyberbullismo. L’intesa da il via a percorsi formativi mirati per i docenti e promuove la collaborazione con le Università piemontesi, le Fondazioni e gli altri soggetti attivi sul territorio per svolgere attività di ricerca sui temi al centro del protocollo. “La proposta di sottoscrivere un protocollo d’intesa per rafforzare la collaborazione con l’USR – ha dichiarato Rita Turino, la Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Piemonte – per altro avviata sin dal mio insediamento con l’ingresso nell’Osservatorio per i bullismi, nasce dall’esigenza di avvicinare il mondo della scuola alle azioni previste dalla legge istitutiva della figura del Garante”. “L’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte – ricorda invece il direttore generale Fabrizio Manca – ha in questi anni rafforzato le reti istituzionali anche mediante la formalizzazione di collaborazioni di ampio respiro nonché di partenariati per specifiche progettualità. In questo contesto trova pieno titolo il protocollo d’intesa con la Garante, soggetto istituzionale con il quale l’USR condivide gli obiettivi di tutela e promozione dei diritti dei minori. Questo importante documento si ispira al Protocollo tra AGIA e MIUR siglato l’8 ottobre 2018 a Roma al quale succede di poche settimane, ma rappresenta anche il risultato di una consolidata collaborazione istituzionale in territorio piemontese”.