Insieme per un internet migliore

In arrivo il Safer Internet Day 2019, l’appuntamento promosso e istituito dall’Unione Europea con l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli utenti circa  i rischi di internet. Una giornata molto importante che quest’anno cadrà domani, 5 febbraio, e che intende promuovere un  uso consapevole e responsabile del web. Tutti sappiamo che nella rete si annidano moltissimi rischi, specialmente per i minori, e proprio per questo, nella mia proposta di legge per riportare l’educazione  civica tra i banchi di scuola, si parla anche di formazione al digitale per gli studenti. Il cyberbullismo è infatti un fenomeno sempre più diffuso  il che rende indispensabile che i giovani, dentro e fuori dagli istituti scolastici,  siano ben informati sui rischi celati  nel web e dietro i          social. Quello virtuale è un mondo vastissimo e in parte  ancora da scoprire. I ragazzi devono imparare a sfruttarne al meglio le potenzialità, ma  in sicurezza, attraverso la conoscenza delle conseguenze devastanti della circolazione di contenuti digitali inappropriati e della violazione della  privacy.

Eventi come quello organizzati per il prossimo martedì – che vedranno gli studenti di circa cento scuole italiane a lezione dalla Polizia Postale per imparare a difendersi dalle insidie di internet – sono decisamente importanti e devono rappresentare un viatico perché questa sensibilizzazione avvenga quotidianamente sui banchi di scuola. Lo slogan dell’inziativa promossa dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni  e dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza sarà ‘insieme per un internet migliore’. Non potrei essere più d’accordo: è questo l’obiettivo da raggiungere, una rete sicura, utilizzata al meglio e che non rischi di diventare una trappola per gli utenti!