Istat: per le mamme lavorare è un’impresa. Subito un miliardo per asili nido

Per le mamme italiane conciliare il lavoro con la famiglia è una vera e propria impresa. Secondo l’Istat nel 2018 il tasso di occupazione delle madri tra i 25 e i 54 anni alle prese con i figli piccoli, fino a 14 anni, è del 57%, a fronte dell’89,3% dei padri. Addirittura l’11,1% delle donne con almeno un figlio non ha mai lavorato per prendersene cura. Una situazione inconcepibile per un Paese come l’Italia.
Il governo cosa fa? Affronta il problema in modo superficiale, troppo timido e lanciando inutili slogan che lasciano il tempo che trovano.
Forza Italia, per dare un aiuto concreto alle mamme, ha presentato proposte emendative alla legge di bilancio per dare – senza cancellare le misure già operative – per ogni figlio nato o adottato un assegno mensile di 150 euro per dodici mensilità, fino al compimento del ventunesimo anno di età. E poi, subito, già dal 2020, 1 miliardo di euro per la costruzione di nuovi asili nido. Servono provvedimenti immediati, non continue prese in giro nei confronti delle famiglie italiane.