La decisione di essere capolista per Forza Italia a Milano è una scelta che ha fatto il presidente Berlusconi che mi onora e mi riempie anche di una grande responsabilità.

La lista di Forza Italia a Milano sarà molto competitiva con tanti giovani da Tatarella a Gianluca Comazzi, passando per Mascaretti, De Pasquale e Silvia Sardone. Ma ci sarà spazio anche per la società civile e per candidature indipendenti. Gaber diceva che la libertà è partecipazione, noi vorremmo che questa campagna elettorale fosse molto partecipata soprattutto dal popolo del centrodestra, che ultimamente si è dimostrato un po riluttante ad andare a votare.

Credo che una sfida di civiltà sarà quella di battere l’astensionismo evitando polemiche, liti e contrapposizioni, ma cercando di avanzare soluzioni ai molti problemi di Milano.

Categorie: BlogHome