Il futuro delle donne passa dal lavoro. A Roma abbiamo presentato la nostra proposta di legge con cui affrontiamo tanto il problema dell’occupazione femminile e della conciliazione dei tempi vita-lavoro, quanto quello della natalità.

In particolare, in favore delle donne lavoratrici abbiamo previsto il rifinanziamento degli accordi aziendali per lo smart working e la conciliazione vita-lavoro; ma anche interventi sul gap retributivo, incentivi per l’occupazione femminile con il doppio sgravio contributivo e fiscale, il rifinanziamento del voucher baby-sitting abolito dal governo gialloverde. E poi la previsione di contributi figurativi ai fini pensionistici per le madri lavoratrici, il rafforzamento di misure premiali per le imprese che realizzano asili aziendali, un forte aumento dei posti nido negli asili pubblici e infine concrete attività di sostegno per l’imprenditoria femminile nel Mezzogiorno.

Il rilancio della crescita nel nostro Paese passa dalla crescita dell’occupazione femminile e, nel medio periodo, da un forte recupero sulla natalità. Dai nostri bambini comincia tutto, sono loro il nostro futuro. E per garantirci un futuro dobbiamo innanzitutto farli, essere messe tutte nelle condizioni di “poterceli permettere”. Senza perdere il lavoro, senza perdere la nostra libertà, senza rimetterci in termini di salario e di opportunità di carriera.


2 commenti

marco · 15 Aprile 2019 alle 10:02

….non c’è lavoro…. ma è ovvio che sia cosi …e lo sarà sempre….perché….
….L’Italia è piena di assurdità che non vengono eliminate.
1) Gli stipendi dei politici e relative pensioni e vitalizi. Assurdo che i politici decidono per loro stessi.
2) Assurdo che gli stipendi dei dipendenti del parlamento ( parrucchieri, ecc …… ) siano più alti di un quelli di un parlamentare.
3) Il 730. Assurdo che la gente si fa il 730 da sola. Cosi la maggior parte delle persone dichiara di non possedere nulla. Assurdo pagare il commercialista o i sindacati per pagare le tasse.
4) Il curriculum vita. Assurdo che ognuno si compili il proprio. Cosi ci sono medici che operano senza essere laureati.
5) Assurdo non arrestare i delinquenti perché non ci sono le carceri. Le carceri dovrebbero essere considerate come una delle grandi opere da fare per creare lavoro.
6) Assurde le città con le vie piene di rifiuti e di buche……
7) Assurdo……pagare le penali per non aver fatto il ponte sullo stretto di Messina. Quando fare il ponte costerebbe quasi quanto le penali…..
8) Assurde le centinaia di opere incompiute presenti in Italia……e ancora più assurdo che nessuno se ne assumi le responsabilità….
9) Assurdo il debito pubblico italiano di 2.300 miliardi che continua ad aumentare….e ancora più assurdo che i politici che ne sono la causa vengano premiati e non paghino mai…..
10) Assurdo che le regioni che sono in dissesto finanziario non vengano commissariate e copino dalle regioni virtuose….

ecc………ecc…..ecc……

marco · 12 Aprile 2019 alle 14:04

Interessante ma non basta.
Non si fanno figli perché non c’è lavoro.
Per creare lavoro bisogna :
1) abbassare le tasse alle aziende, introducendo la flat-tax al 20%.
2) eliminare il lavoro in nero e l’evasione, eliminando la moneta cartacea e pagando tutto col bancomat.

I commenti sono chiusi.