Di Gabriele Legramandi – Da La Critica

Milano, 26 gen. 2014: Continua la serie di incontri di Mariastella Gelmini come neo coordinatrice regionale della Lombardia. Dopo aver incontrato i giovani, ieri è stato il turno del coordinamento cittadino e i consiglieri di Zona di Forza Italia di Milano. Presenti anche Giulio Gallera, coordinatore cittadino, i consiglieri comunali Fabrizio De Pasquale, Andrea Mascaretti e Alan Rizzi.

L’incontro si è tenuto nella sede storica di viale Monza, sede che presto Forza Italia abbandonerà a causa dei tagli al bilancio del partito. Di fronte a una sala piena, si sono alternati i diversi interventi dei consiglieri di Zona e dei membri del coordinamento cittadino. A tenere banco i problemi delle diverse Zone, e soprattutto quelle dei quartieri più periferici, completamente abbandonati all’insicurezza e al degrado da una Giunta che aveva promesso una loro grande riqualificazione. Purtroppo però, ancora una volta la periferia geografica è rimasta periferia anche nelle politiche amministrative della Giunta.

Si è parlato del quartiere Adriano, in Zona 2, dove i residenti sono perennemente esposti alle radiazioni dannose provenienti dagli elettrodotti praticamente sopra le case. Poi si è annunciata un’azione di intensa informazione verso i cittadini residenti di viale Suzzani e vie limitrofe, dove la Giunta non ha ancora smentito la prossima collocazione di un campo Rom in vista di EXPO 2015. E ancora la battaglia in Zona 1 contro la moschea voluta dalla maggioranza in consiglio e dalle associazioni islamiche cittadine. Questi alcuni dei problemi trattati.

Il coordinatore regionale Mariastella Gelmini ha ascoltato con attenzione tutti gli interventi, solo un’interruzione per una chiamata importante (“Buongiorno presidente”), annotando su un taccuino le problematiche e gli spunti suggeriti da militanti e consiglieri. Infine ha preso la parola: ”Vogliamo riallacciare un rapporto stretto con i cittadini che torneranno protagonisti. I Consiglieri di Zona sono presenza attiva nei quartieri per promuovere la partecipazione e portare nuove proposte che non siano solo di facciata come quelle dell’attuale Giunta. Faremo quadrato contro le tasse di Pisapia, per rispondere ai bisogni e alle aspettative dei milanesi”. Un rinnovato impegno sul territorio è ciò che anche hanno chiesto praticamente tutti gli intervenuti, soprattutto in termini di risorse e presenza da parte degli eletti anche ai consigli provinciali, regionali e, perchè no, anche i parlamentari nei gazebo sul territorio.

Quindi il discorso è tornato sul futuro politico di Milano e del partito: “Forza Italia è insieme partito e movimento. Rilanceremo la componente movimentista di Forza Italia, fondamentale per intercettare i bisogni e dare risposte. E’ così che approcceremo la campagna elettorale per riprendere Milano. Mettiamo al centro i problemi della gente – continua Gelmini – riconquisteremo Milano e lo faremo proponendo soluzioni vere, quartiere per quartiere, zona per zona, dal centro alle periferie”.