Accordo di collaborazione nel settore delle nanotecnologie tra l’Indian Institute of Science (IiSc) di Bangalore e la triestina A.P.E. Research, nell’ambito del parco scientifico di Trieste Area Science Park.

Il nuovo laboratorio congiunto è stato inaugurato a Bangalore e opererà nel campo della caratterizzazione dei nanomateriali, delle elettroceramiche e dei semiconduttori, grazie a microscopi e tecnologie a scansione di sonda (Spm) e a forza atomica (Afm). Nel nuovo laboratorio si svolgeranno anche attività di formazione tecnico-scientifica, workshop specialistici, attività di supporto applicativo per tecniche avanzate di microscopia a scansione di sonda. L’IiSc curerà gli spazi del laboratorio, garantendo ai ricercatori l’accesso alle strumentazioni e il supporto logistico.

Per i ricercatori è l’inizio di una collaborazione promettente in molti settori strategici, come l’elettronica, le biotecnologie e l’ingegneria dei materiali. Tra i campi più promettenti, il contributo delle nanotecnologie nel trasformare l’attuale ricerca sulle celle solari a basso costo, così come quella sui sensori e la possibilità di progettare computer più veloci e con maggiori capacità di memoria, filtri per la pulizia di acqua contaminata, futuri farmaci anticancro.

Fonte: Ansa