(9Colonne) Roma, 18 feb – “Anche l’Ocse rivede al ribasso le stime del Pil italiano per il 2016, portando la sua previsione a un +1%, (rispetto al +1,4% di novembre). Dopo i dati diffusi dalla Commissione europea ad inizio mese, che riduceva dello 0,1% la stima precedente per il 2016 (portandola ad un +1,4%) e dopo la frenata della ripresa italiana nel quarto trimestre 2015 evidenziata dall’Istat, un altro brutto colpo per il Presidente Renzi. L’Italia non sta ripartendo. Ci troviamo ancora in una situazione di forte incertezza in cui il Paese cresce poco e in un contesto in peggioramento per l’intera economia mondiale. Di decimale in decimale in meno rispetto alla stime del Governo i conti pubblici saltano e sarà necessaria una manovra correttiva”.

Così in una nota Mariastella Gelmini, vece capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera dei deputati.

Categorie: Comunicati