Premio Guido Carli, annunciati i vincitori

Roma, 6 mag. 2015: Gli editori Urbano Cairo e Azzurra Caltagirone, il presidente di Telecom Italia Giuseppe Recchi, l’ad di Poste Italiane Francesco Caio, il giornalista Antonio Polito, l’imprenditore e banchiere Gianni Zonin, l’ad e vicepresidente di Medusa Giampaolo Letta, l’onorevole Mariastella Gelmini, l’imprenditore Giovanni Rana, il presidente del Bioparco di Roma Federico Cocci’a, il presidente dell’Eni Emma Marcegaglia: sono questi i vincitori della sesta edizione del Premio Guido Carli, la cui premiazione si è svolta ieri pomeriggio nella Sala della Regina a Montecitorio.

Undici i premiati (a Cairo è andato il Premio Speciale, alla Marcegaglia quello alla carriera) per altrettante storie di eccellenza tutta italiana, specchio di un Paese che, proprio nel segno dell’insegnamento di Carli, non smette di avere fiducia nel futuro. La giuria (composta da Barbara Palombelli, Vittorio Feltri, Mario Orfeo, Roberto Rocchi, Franco Bernabè, Antonio Patuelli, Matteo Marzotto, Giovanni Malagò, Debora Paglieri, Guido Massimo Dell’Omo) ha dunque consegnato le medaglie di bronzo appositamente coniate dal Poligrafico, di fronte a una platea gremita di personalità delle istituzioni, della cultura, dell’economia.
A condurre la cerimonia Gianni Letta, nelle vesti ormai tradizionali di Presidente della giuria: a 22 anni dalla scomparsa di Guido Carli, “grande italiano e grande europeo”, ricordandone la lezione, Letta ha voluto sottolineare quanto, soprattutto ora, l’economista avrebbe consigliato di “continuare a insistere nella costruzione dell’Europa e di frenare gli egoismi nazionali”. Commosso l’intervento di Romana Liuzzo, nipote di Carli e ideatrice del premio: “Per me era un nonno – ha detto – ai piedi del quale mi accoccolavo, chiamandolo per gioco il Dottor Carli” (ANSA).