Regionali Friuli Venezia Giulia: punita arroganza M5S, FI protagonista con presidente Berlusconi

Le elezioni regionali in Friuli Venezia Giulia ci lasciano due indicazioni incontrovertibili, che saranno importanti anche per i prossimi mesi. Il Movimento 5 Stelle, dopo la batosta in Molise, prende in Friuli una vera e propria scoppola, passando dal 24,5% delle politiche, al 7% delle regionali: e’ stata punita l’arroganza di Di Maio e la pochezza di contenuti dei pentastellati.
Facile protestare, più complesso proporre ricette per governare.

L’altro dato riguarda Forza Italia. Il partito azzurro è cresciuto rispetto ai risultati del 4 marzo, è una compagine in salute, decisiva per la vittoria del centrodestra e assoluta protagonista della nostra area politica. È stata premiata la costanza e la presenza del presidente Berlusconi, ma anche la capacita’ di rinnovamento e la vicinanza ai territori. Ripartiamo da qui, da questo buon risultato e dalla fiducia della gente.