Scuola, arrivano gli e-book (grazie a Moratti e Gelmini)

di Désirée RagazziSecolo d’Italia del 27.03.2012

L’era Monti non può cancellare i progetti voluti, pensati e varati per la scuola durante il governo Berlusconi. Il ministro Francesco Profumo applica e rende esecutivo un progetto d’avanguardia firmato da Mariastella Gelmini. Gli e-book prenderanno il posto dei libri di testo. In conformità con le linee guida stabilite dall’ex ministro dell’Istruzione prosegue, anche con il governo dei tecnici, il “Piano scuola digitale”. In quest’ambito il dicastero ha avviato l’operazione “Editoria digitale scolastica”. L’iniziativa prevede il lancio di venti richieste d’offerta rivolte agli editori e ai produttori di software didattico-pedagogico, per l’acquisizione di altrettanti prototipi di editoria digitale scolastica, attraverso il mercato elettronico della Pubblica amministrazione (acquistinretepa.it). Le proposte saranno selezionate e valutate da venti istituti scolastici, distribuiti in tutta Italia. Le prime tre gare sono già partite in Campania, Umbria ed Emilia Romagna. Le rimanenti diciassette gare saranno lanciate a breve. A conclusione delle gare d’acquisizione, è previsto che le proposte selezionate siano inserite in percorsi di sperimentazione didattica e messe a disposizione di studenti e insegnanti.

 

(altro…)