Claudio Abbado, il ragazzo di Berlino

Di Paolo Valentino – Da Il Corriere della Sera del 12 dicembre 1995 BERLINO:  A dieci anni era “impazzito per Bela Bartok”. E quando tornava da scuola, con un gessetto preso in classe, scriveva sul muro di casa in via Fogazzaro: VIVA BARTOK.