Vogliono aggirare la riforma, certi trucchi sono da evitare

di Flavia AmabileLa Stampa del 18.04.2012

L’ex ministro dell’istruzione: “Ostacolano il ricambio generazionale”

Era uno dei cavalli di battaglia della riforma dell’università firmata da Mariastella Gelmini, la fine dei mandati eterni dei rettori. Le regole erano chiare: i Magnifici possono rimanere in carica un solo mandato, per un massimo di sei anni poi dovranno farsi da parte senza più norme introdotte negli Statuti che li portavano a rimanere in sella per interi decenni trasofmrandosi in una sorta di dinosauri inamovibili. Su questo l’ex ministro non ha mai ammesso discussioni. E anche ora che le stanno ammorbidendo questo importante pezzo di riforma a colpi di proroghe lei, Mariastella Gelmini, che quelle norme le ha pensate, appare delusa, forse, ma non sorpresa.

Che cosa pensa della doppia proroga a favore dei rettori che allunga di un anno il mandato di alcuni di loro?
«Penso che la riforma vada interpretata in modo rigoroso. Non è il tempo degli escamotages per allungare il brodo. Se si vuole che questa riforma possa far raggiungere gli obiettivi per cui è stata voluta e approvata bisogna mantenere entro i sei anni la durata dei mandati dei rettori ed evitare prima dell’entrata in vigore il ricorso a trucchi di qualsiasi tipo».

(altro…)