Jobs act: Gelmini, molto rumore per nulla

Roma, 26 ov. 2014: “Il provvedimento approvato ieri è l’ennesimo gioco di prestigio di questo governo. L’articolo 18 dello statuto dei lavoratori, con tutte le sue rigidità, non è stato affatto superato: è uscito dalla porta con la previsione dell’indennizzo per i soli licenziamenti economici, ed è rientrato dalla finestra, attraverso la previsione della reintegra  […]

Gelmini, Forza Italia: Jobs act. Vecchio resiste e nuovo è confuso

Roma, 19 nov. 2014: “Gli slanci riformisti del governo affogano ancora una volta nella palude della mediazione a oltranza e si rivelano in tutta la loro velleità. L’art. 18 non è stato superato, come Renzi aveva promesso e forse sperato. Non si contano piu’ i casi in cui il premier Renzi si pone come il […]

Gelmini, Forza Italia: Jobs Act. FI: Fretta governo è un sopruso

Roma, 13 nov. 2014:  L’accordo in casa Dem sulle modifiche al Jobs Act non piace al Ncd e nemmeno a FI. Brunetta attacca: “Approvare la delega prima della legge di Stabilità è una forzatura del governo, un vero e proprio sopruso, che la dice lunga sull’attitudine del governo a non rispettare” il Parlamento. Per Mariastella […]

Gelmini, Forza Italia: Jobs Act è motivo di grande delusione per Fi

Roma, 11 ott. 2014: “Il ‪‎Jobs Act‬ è motivo di grande delusione per ‪Forza Italia‬ e lo sarà anche per imprese e lavoratori. La riforma non sposta di un millimetro la soluzione ai problemi della crescita e dell’occupazione. Manca dell’audacia necessaria per guardare al futuro e non aiuta il presente di chi cerca un lavoro. […]

Salari, sgravi e licenziamenti: il Jobs Act è una scatola vuota

La revisione last minute della riforma del lavoro ha reso il provvedimento più vago. E persino l’abolizione dell’articolo 18 è stata annacquata. Di Antonio Signorini – Da Il Giornale   Roma, 9 ott. 2014: La riforma del lavoro è una scatola vuota.

Gelmini, Forza Italia: fiducia perché Renzi non si fida di maggioranza

Roma, 7 ott. 2014: Il governo mette la fiducia sul Jobs act perché “Renzi non si fida della sua maggioranza”, secondo Mariastella Gelmini: “I contenuti del Jobs act restano un enigma avvolto in un mistero. Il premier non vuole scontentare nessuno, ma finirà per scontentare gli italiani. La questione di fiducia misura bene la condizione di scollamento […]