Nuovo bonus fiscale per la ricerca

di Carmine FotinaIl Sole 24 Ore del 19.04.2012

Credito di imposta per la ricerca nel triennio 2012-2014 e Progetto di riconversione e riqualificazione industriale: sono le due principali novità con le quali il ministro dello Sviluppo economico prova a riorganizzare la politica industriale italiana.

La bozza dello schema di decreto legge su «Misure urgenti in materia di riordino degli incentivi per la crescita e lo sviluppo sostenibile» prevede l’abrogazione di 40 norme e disposizioni nazionali e lo spostamento delle risorse che dovessero emergere verso pochi selezionati obiettivi. Il testo, 14 articoli più un allegato di quattro pagine, sarà uno dei primi provvedimenti del piano crescita ad approdare al traguardo, sicuramente entro giugno secondo i piani dello Sviluppo economico che ha lavorato al dossier anche con l’apporto del ministero dell’Istruzione università e ricerca. Il riordino è atteso da anni – previsto originariamente da una delega al Governo contenuta nella legge sviluppo del 2009 – ma è stato più volte rinviato dai precedenti esecutivi, scontando soprattutto l’assenza di nuove risorse. Un limite quest’ultimo che tuttavia è destinato a caratterizzare anche la riforma Passera che, secondo prime stime dei tecnici, riuscirà a mobilitare e rimettere in circolo non più di 500-700 milioni.

(altro…)