(ANSA) – MILANO, 17 FEB – “I fatti che emergerebbero sono gravi. La mia linea e’ sempre la stessa: chi sbaglia paga”. Cosi’ la coordinatrice lombarda di Forza Italia, Mariastella Gelmini, interpellata dall’ANSA sull’inchiesta che ha portato all’arresto anche di Fabio Rizzi, presidente leghista della commissione Sanità del Consiglio regionale lombardo. Per Gelmini, “c’e’ una premessa chiara da fare: la Regione Lombardia funziona e offre servizi efficienti, ha il segno più’ ed e’ inutile cercare di offuscare questa evidenza, non accetto letture qualunquiste e strumentali”.

“Cio’ detto – afferma -, i fatti che emergerebbero sono gravi. La mia linea e’ sempre la stessa: chi sbaglia paga, su questo non arretro di un millimetro. Dopodiché se uno e’ innocente, pagherà chi lo ha accusato ingiustamente, ma dal centrodestra deve arrivare una parola sola: tolleranza zero”.

Categorie: Comunicati