Ue, Gelmini: ora che è Renzi a lamentarsi è Europa matrigna

askanews_Blog_Gelmini

Roma, 17 feb. (askanews) – “Il copione è lo stesso: l’Europa ha perso l’anima e a comandare sono i tecnocrati di Bruxelles eterodiretti. Sono cambiati però protagonisti e commentatori. Perché quando a lanciare l’allarme era Berlusconi c’erano commenti acidi per un governo inadeguato. Oggi che a lamentarsi è Renzi: l’Europa è diventata matrigna. Ma con una legge di stabilità in rosso, il bilancio che fa acqua dappertutto e il debito alle stelle sarà dura convincere i tecnocrati dell’Unione della bontà della ricetta italiana. Predicare bene (con tante chiacchiere) e razzolare male”.

Lo scrive Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera, sulla sua pagina Facebook.

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social