Sviluppo tecnologico e occupazione giovanile, dieci domande e risposte sulle «Start up innovative»

di Andrea SacrestanoIl Sole 24 Ore del 19.12.2012

Con le “start up innovative”, il governo Monti prova a raccoglie e rilanciare la sfida dell’innovazione culturale e tecnologica del Paese. Viene, con esse, introdotto un vero e proprio nuovo istituto giuridico, col quale – specifica chiaramente la norma – si intendono più efficientemente perseguire obiettivi di crescita sostenibile, sviluppo tecnologico e occupazione giovanile.

Cosa sono le “start-up innovative”?
Sono società di capitali (anche in forma cooperativa) non quotate, di diritto italiano o comunitario (purché residenti in Italia), in possesso di peculiari caratteristiche oggettive e soggettive. (altro…)